giovedì 13 ottobre 2011

Presentazione

Perle Complottiste, il blog che ha scosso l'apparente quiete di Wikipedia denunciando i soprusi, gli abusi e i misfatti dei complottisti (e relativi amici) che si annidano tra utenti e amministratori della cosiddetta enciclopedia libera presenta Wikiperle, uno spazio completamente dedicato ai wikipediani, sia a quelli "buoni" - interessati al progetto e fedeli ai principi guida di Wiki - sia a quelli "cattivi", che sfruttano Wikipedia per propagandare le proprie idee e soddisfare la propria sete di potere.

Perché abbiamo deciso di spostare qui le "Wikiperle" anziché continuare a ospitarle su Perle Complottiste?

La risposta è semplice.
Molto spesso gli utenti e gli amministratori che sfruttano Wiki a fini personali hanno poco o nulla a che vedere con il complottismo. Le voci colpite dal loro operato non sono solo quelle relative all'11 settembre o al signoraggio - giusto per fare un esempio - ma anche tante altre voci di storia, scienza, letteratura, politica e così via.

Perle Complottiste non può intervenire in queste situazioni perché sono "off-topic" rispetto ai propri obiettivi.
Inoltre Wikipedia richiede un'attenzione ampia e costante che finirebbe per monopolizzare l'attività di Perle Complottiste e toglierebbe spazio alle altre segnalazioni.

Wikiperle è quindi un soggetto autonomo da Perle Complottiste, con uno staff dedicato che affronterà le questioni di Wikipedia senza vincoli per materia.
Inoltre Wikiperle può contare su un braccio operativo: i Wikitrapper, utenti e amministratori di Wikipedia che intendono impegnarsi per riportare l'enciclopedia libera all'interno del perimetro disegnato dai principi fondamentali voluti dai suoi creatori, ovvero i "cinque pilastri".

Cosa dicono in sostanza i cinque pilastri?

  • "Wikipedia è un'enciclopedia... non è ... un posto nel quale inserire le proprie opinioni, esperienze o argomentazioni soggettive; tutti i contributori devono sforzarsi di seguire le politiche comunitariamente basate sulla verificabilità e sul divieto di ricerche originali.
  • Wikipedia ha un punto di vista neutrale, ovvero le voci non devono contenere l'opinione di una sola parte, ma piuttosto riportare le diverse teorie inerenti all'argomento. Tali teorie devono essere presentate in modo chiaro, imparziale, proporzionale alla loro rilevanza, e con il supporto delle necessarie fonti.
  • Wikipedia è libera, il suo contenuto è quindi modificabile da chiunque seguendo alcuni codici di condotta.
  • Wikipedia ha un codice di condotta: occorre rispettare ciascun wikipediano anche quando non si è d'accordo con lui; ci si comporti civilmente, cercando di prediligere il WikiLove ed evitando conflitti di interesse, attacchi personali o facili generalizzazioni; si cerchi il consenso ... si agisca in buona fede senza mai danneggiare Wikipedia per sostenere il proprio punto di vista ... Si cerchi di essere aperti nella maniera più pacata possibile nei rapporti fra wikipediani, mostrandosi accoglienti con i nuovi arrivati.
  • Wikipedia non ha regole fisse, eccetto i cinque principi elencati..."

Wikiperle e i Wikitrapper non violeranno mai i cinque pilastri e non danneggeranno in altro modo il progetto. Non tenteranno di assumere il controllo di voci o sezioni, né forzeranno i risultati delle votazioni sulle persone o sulle voci.

In particolare i Wikitrapper non saranno utilizzati per condizionare l'esito di votazioni o per alterare il consenso, non riceveranno ordini e non potranno nemmeno agire in concerto tra loro perché nessuno di essi conosce l'identità degli altri.

Ciascun Wikitrapper agirà secondo coscienza e in base alle proprie valutazioni attenendosi al vincolo di rispettare i cinque pilastri e di non danneggiare Wikipedia.

La missione di Wikiperle sarà quella di evidenziare cosa non funziona su Wikipedia e di attirare la massima attenzione della comunità wikipediana e dei fruitori dell'enciclopedia su tutte quelle situazioni che mettono a rischio l'enciclopedicità, l'oggettività e l'affidabilità di Wikipedia.

Wikipedia ha un sistema di diffusione delle informazioni interne che non favorisce la loro circolazione nell'ambito della comunità e permette a pochi di decidere per molti, come si è verificato anche di recente in occasione della protesta contro un disegno di legge in discussione in Parlamento, quando un ristretto numero di amministratori ha deciso e attuato il completo oscuramento dell'enciclopedia per ben tre giorni, senza avvisare gli altri utenti e senza ricercare un ampio consenso a un'iniziativa così grave.

Gran parte dei wikipediani non conoscono le pagine di servizio in cui si prendono decisioni importanti o si segnalano situazioni critiche, né hanno dimestichezza con gli strumenti che Wikipedia mette a disposizione per seguirne le vicende e per ampliare il consenso.

Ne consegue che utenti e amministratori in malafede hanno gioco facile nell'imporre le proprie decisioni con l'appoggio di piccoli gruppetti di "fedelissimi" pronti a intervenire quando e dove necessario.

Questi soggetti utilizzano strumenti che non sono accessibili al resto della comunità, come le mail list e le chat riservate, per raggiungere intese e accordi finalizzati a influenzare discussioni, sondaggi e votazioni senza che la comunità abbia la minima idea di cosa stia succedendo.

I wikipediani che esprimono il proprio dissenso vengono attaccati, isolati, intimiditi  e deliberatamente provocati allo scopo di espellerli (con la sanzione del "blocco") o di indurli ad abbandonare il progetto.

In alcuni casi sono stati perfino cambiati i regolamenti allo scopo di consentire ad amministratori in mala fede di imporre le proprie decisioni anche in mancanza di un chiaro consenso.

Wikiperle cercherà di contrastare questi abusi dando visibilità a situazioni critiche che altrimenti passerebbero inosservate, attirerà su di esse l'attenzione della comunità dei wikipediani affinché le decisioni importanti siano il risultato di un consenso ampio e diversificato e non l'espressione della volontà di quattro gatti.

Le pagine di Wikiperle documenteranno in modo chiaro e duraturo i peggiori comportamenti di utenti e amministratori, che non potranno più nascondere o confondere le proprie responsabilità sotto una montagna di pagine di cronologia.

Nei casi più gravi, quando Wikipedia è utilizzata per diffamare, insultare o propagandare ideologie estremiste (ad esempio il negazionismo dell'Olocausto o il terrorismo), Wikiperle cercherà anche di scoprire l'identità dei  responsabili.

Infine, Wikiperle - attraverso iniziative dei propri collaboratori e amici - intende stimolare a ogni livello il dibattito sull'importanza di Wikipedia come strumento informativo e sulla necessità di garantirne l'oggettività e l'affidabilità.

Sia che vogliate contribuire a questa iniziativa diventando un Wikitrapper, sia che vogliate segnalare situazioni che meritano l'attenzione di Wikiperle, sia che vogliate sottoporre nuove idee e proposte, scrivete alla mail wikiperle@gmail.com.

5 commenti:

  1. Mi piace che abbiate creato un progetto a sé sulla wikipedia italiana (che continuo a ritenere qualitativamente inferiore, uno scempio, a quella inglese), auguri

    RispondiElimina
  2. Ottimo!!!
    Aggiunto ai "preferiti" ... proprio sono "Perle" ...
    Buon lavoro ...

    RispondiElimina
  3. Ci voleva !!

    Auguri e buon lavoro.

    RispondiElimina
  4. Condivido! Grazie per aver aperto questo blog.

    RispondiElimina
  5. Lo dicevano già i latini: "Gravior et validior est decemvirorum bonorum sententia, quam totius multitudinis imperitae".

    RispondiElimina

NB! Tutti i messaggi sono sottoposti a moderazione: quelli giudicati non idonei verranno eliminati senza alcun avviso né risposta.

Non è necessario frazionare lunghi commenti in più parti per limiti di testo, ma ti chiediamo di essere il più sintetico possibile. Grazie della collaborazione.

Ricorda che puoi utilizzare soltanto i seguenti tag HTML: <b> o <strong>, <i> o <em> e <a>.